Mosaico con Niki de Saint Phalle

L’antica tecnica del mosaico, “opera paziente degna delle muse”, molto diffusa nel IV secolo dai maestri di Bisanzio diventata in Italia attraverso gli apparati iconografici di Ravenna il punto di riferimento della pittura del ‘900 è diventata oggetto di discussione analisi ma soprattutto motivazione creativa per gli alunni del terzo anno della scuola Secondaria di primo grado di Leggiuno. Da molti anni sotto la guida della prof.ssa Rosanna Renna e di una esperta esterna prof.ssa Gabriela Pagliari gli allievi dell’Istituto secondario si sono cimentati, tagliando, incollando, componendo piastrelle smaltate, con gamme cromatiche dai toni vivaci. Il progetto artistico-educativo ha permesso di sperimentare un viaggio come metafora della conoscenza e dell’arricchimento negli ambiti della visione attraverso l’arte di una straordinaria artista musiva: Niki de Saint Phalle, autodidatta, iconoclasta esuberante è stata una delle più importanti figure dell’arte nel secolo scorso vissuta tra il 1930 e il 2005 di formazione franco-americana ha rimarcato con eccentrica determinazione il ruolo della donna nel sapere creativo. Di lei si ricorda la celebre fontana Stravinski del 1983 ai piedi del Centre Pompidou a Parigi ma soprattutto “Il Giardino dei Tarocchi” ispirato a Parc Guell di Barcellona, nei pressi di Capalbio nell’incantevole maremma grossetana. Le sculture che raffigurano le carte dei tarocchi, le Nanas, i serpenti, un immaginario fantastico e simbolico che gli alunni hanno sedimentato e rielaborato sulle pareti nella piazza principale di Leggiuno. L’amministrazione comunale ha favorito l’iniziativa credendo fin dall’inizio al progetto in cui l’esperienza manuale –artistica canalizzata in un percorso si conoscenza possa incidere con maggiore efficacia sull’iter formativo degli allievi. Quest’anno il tutto si concluderà con la visita d’istruzione nell’incantevole Giardino dei Tarocchi, dove saranno accolti dalla moltitudine di colori delle sculture.

0 votes
on

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi