Leggiuno il paese deve avere le lucine

Sono giorni di aspre polemiche tra gli organizzatori, Lino e Fabio Betti che sono gli artisti ideatori di questo grande spettacolo illuminato da migliaia di luci a led a basso consumo energetico e forme artistiche legate al presepe e coreografie realizzate con materiale riciclato lavorato con particolare tecnica studiate da Lino e Fabio. Attualmente non si è trovato una quadra tra l’amministrazione e l’organizzazione. Il Comune ha diramato tramite il Sindaco Giovanni Parmigiani, un comunicato, ribadendo che realizzare tale evento è molto complesso. Questa decisione è stata presa dopo diversi colloqui con Provincia Prefettura, Questura e Polizia locale. In definitiva per illuminare la zona oratoriana e la chiesa Parrocchiale e zone limitrofe bisogna attenersi alla delibera di giunta dove segnala normative di sicurezza, introdotte in seguito ad alcuni disordini che si sono verificati in Italia in occasione di grandi eventi. La preoccupazione del Sindaco che tuttora è aperto al dialogo, è il grande afflusso di persone (oltre centomila persone) nella volta scorsa in tutto il periodo natalizio. Non vi sono garanzie di sicurezza sia sul piano parcheggi, che sulla viabilità, in particolar modo nella zona dove si svolge l’evento, tanto che è stato messo come limite massimo di entrata persone per luogo oratorio che ‘Bosco incantato’ (per i bambini zone di massima attrazione) non più di 150 persone all’interno di ciascuno dei due posti ottemperando quando riportato dal S.u.a.p in convenzione con la Polizia Locale. Esiste ancora un forte divario, i giorni passano, la data 8 dicembre è sempre più vicina. Per cercare di risolvere questa ’querelle’ non facile si è mosso il consigliere regionale della Lega Nord al Pirellone Emanuele Monti. Ieri in tarda serata è venuto rendersi conto di persona della situazione portando l’interessamento della Regione Lombardia per cercare di superare ove sarà possibile in accordo con organizzazione e amministrazione una soluzione per poter realizzare il grandioso gioco di luci natalizio, ripresa nella precedente edizione dalla RAI per il programma Fatti Vostri. Il Consigliere Monti farà da mediatore assieme alla Giunta Lombarda, offrendo anche supporti logistici “non è che scaricando la responsabilità sugli organizzazione aggiunge Monti si risolve questa problematica. Questa realtà che ho visto stasera va fatta, in quanto è veramente una opera d’arte, poi ’scaricando’ tutti gli oneri a questo valido comitato organizzativo composto da artisti non è assolutamente giusto. Mi complimento con i tanti volontari che in questi sei mesi lavorando 15 ore gratuitamente hanno realizzato tutto questo. Vorrei mettere in evidenza soprattutto la volontà del fare anche in piccole realtà come questa di Leggiuno e di questo la Regione che stasera rappresento ne è orgogliosa. In settimana mi farò portavoce in giunta regionale, e cercheremo un incontro con l’amministrazione ed il Sindaco, perché le luci simbolo natalizio devono essere accese trovando una soluzione ”A seguito di questo incontro il comitato organizzativo crede che un confronto ed una mediazione tramite il Consigliere Monti sia un passo in avanti per realizzare con successo questa iniziativa, sperando che dopo tante parole prevalga la concretezza.

Claudio Ferretti

0 votes
on

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Solve : *
13 × 3 =


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi