Giornalisti oggi

Oggi fare il giornalista è un mestiere d’altri tempi ? la domanda da porsi è la seguente esistono ancora i veri giornalisti d’assalto e da marciapiede.?  Oggi informare è molto difficile, si lavora molto con i comunicati stampa, ed il servizio della redazione è quello di riportarlo, con alcune sfumature a seconda del colore politico del direttore o meglio dell’ editore. Il giornalista deve guadagnarsi il misero stipendio pertanto attacca ‘ l’asino dove il padrone vuole ‘ (così si dice dalle mie parti) Tutto viaggia velocemente, pertanto un approfondimento su di un giornale cartaceo  a livello nazionale deve passare dal filtro del comitato di redazione. Bisogna  tenersi buono questo politico o quel industriale, o peggio quel funzionario di palazzo .Difficilissimo fare inchieste  perchè c’è il rischio di essere smentito  all’ istante e perdi il posto. Molto meglio vanno i quotidiani locali che si interessano del territorio e pertanto i problemi, le cose fatte bene o male si vedono. Si quanto sono sotto agli occhi di tutti. Questi giornali sono destinati ad avere a mio avviso ancora futuro, ed il cronista effettivamente raccontano i fatti  ed i malumori così come sono accaduti, ( salvo casi particolarissimi.) Si fanno inchieste senza essere manipolati dai poteri forti della politica. I giornalisti al servizio del potere applicano in cuor proprio questo motto il meno inchieste faccio, più potere acquisco e più faccio carriera  alla corte dei politici. Di questi esempi ne abbiamo visti molti……. Ha ragione Rosy Brandi redattore capo DELLA PREALPINA’  che in in editoriale afferma che ormai grazie al web sono tutti giornalisti più o meno bravi , più o meno veri.Ormai sul web basta diffondere una notiza che potrebbe essere una bufala, che si scatena il potere della rete Concordo con Rosy Brandi alcuni di questi pseudo giornalisti fanno esercizio abusivo della professione. Forse è ora che iniziamo a dare al  lettore notizie ed approfondimenti come faceva il grande Montanelli. Leggendo un suo articolo ci si faceva una opinione e si accresceva in cultura . Finiamola di delegittimare la stampa dando sempre colpa ai cronisti che non capiscono bene……. Eccome se capiscono potrei portare ad esempio migliaia di casi
Claudio Ferretti

1 vote
on
Subscribe to Comments RSS Feed in this post

One Response

  1. Caro Claudio, quanto ci sarebbe da dire su questo argomento…. anche sui giornali locali. Tu parli di poteri e di politica. io parlo di economia domestica: finché il lavoro professionale del giornalista sarà considerato in Italia meno di quello dell’operaio, allora non ci potrà essere un miglioramento della qualità dei giornali. Se un giornalista professionista riceve 15 euro lordi per scrivere un articolo, pensi che sia incentivato a prendere in mano il telefono, fissare un appuntamento, uscire di casa in auto e farsi alcuni km e perdere almeno un paio d’ore per poi rimettersi davanti al pc e scrivere???? Ma chi glie lo fa fare???? Iniziamo allora a pagare decentemente i giornalisti e a pretendere da loro anche la professionalità. Altra cosa determinante: oggi tutti scrivono…. perché??? perché in Italia non ci deve essere meritocrazia? perché il ragazzino appena uscito dalla scuola (di giornalismo o di altro genere) deve essere pagato esattamente come un professionista che da 20 anni fa questo mestiere???? Giriamo questa domanda ai tanti sindacalisti del nostro Ordine che pensano soltanto ai loro interessi…. Chiediamo ai nostri rappresentanti di rispondere a queste domande….
    e di fare qualcosa.
    Abbiamo un Ordine che non ci tutela. Lo fa sulla carta. ma poi vai in un giornale e ti dicono: prendere o lasciare. Non ti accontenti? c’è la fila fuori.
    E’ UNA VERGOGNA. DICIAMOLE QUESTE COSE.
    Scusa l’intervento un po’ forte. ma sono stanca di sentirmi dire che i giornalisti non sono più quelli di una volta. anche i privilegi dei giornalisti non sono più quelli…. almeno per i molti poveri Cristi che lavorano in provincia.
    Ciao Claudio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi