Cuveglio valcuvia soccorso

Nel nostro territorio vi sono tantissime di persone di buona volontà che fanno del volontariato parte integrante della loro vita. Con questi sani e lodevoli principi è nata l’ssociazione Valcuvia soccorso “che si affiancherà alle altre associazioni di soccorso e trasporto malati e disabili, nel vasto territorio nel medio Verbano. La collocazione ed il presidio è stato messo a disposizione dell’amministrazione comunale presso l’ ex asilo locale. Questa nuova associazione è stata fondata in memoria dalla famiglia Bramati (grande benefattrice varesina) nonno si Silvia Pucci persona generosa che ha voluto dar vita a questo importante servizio per tutto il territorio. Presidente è stata nominata Elisabetta Calzolari, che stato l’asse cardanico assieme ad Elisa per aprire il centro, superando difficoltà economiche e burocratiche. Decisivo è stato il grande sostegno del Comune con il Sindaco Giorgio Piccolo e d il suo vice Marco Bonvicini da sempre in prima linea a dare una mano qualsiasi tipo di problematica. L’unione e la buona volontà di alcuni enti pubblici e privati ha permesso di avere da subito una sede idonea in comodato d’uso gratuito. La grande generosità della famiglia Pucci ha consentito subito l’acquisto di due ambulanze , un mezzo attrezzato al trasporto disabili ed un auto dedicata al trasporto anziani. La sede è stata intitolata con una targa commemorativa a Ugo Bramati. Il Servizio va ad aggiungersi a quelli messi a disposizione della Croce Rossa di Luino, Gavirate Cittiglio, Sos Cunardo, Padania Assistenza, Sos dei laghi. L’associazione chiaramente è alla ricerca di volontari di buona volontà sopratutto si spera giovani. L’ufficialità della inaugurazione della sede e prevista a brevissimo, in quanto manca ancora da sistemare ancora un atto di iter burocratico. Intanto i volontari si possono o fare avanti ed iscriversi, perché senza di loro l’associazione non funzionerebbe mai. Conoscendo la grande generosità dei varesini vi sono strani personaggi che si aggirano nelle zone di Travedona, Ispra. Brebbia, che suonando campanelli si fingono esponenti di Sos dei Laghi e chiedono soldi. Attenzione non date nulla perché è una truffa. Sos Travedona precisa che normalmente le raccolte fondi sono fatte da loro volontari con tanto di tesserino identificativo e sono in divisa e vengono preventivamente pubblicizzate dalla medesima associazione. Pertanto attualmente non è in atto da Sos Laghi nessuna raccolta fondi per comperare un automezzo di soccorso.

Claudio Ferretti

0 votes
on

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

*

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi